Curriculum, esperienze…

L'esperienza è frutto dell'azione di condivisione con le numerose persone incontrate in questi vent'anni, ogni nuovo gruppo è una nuova storia da costruire, persone sorprendenti i volontari che intervengono, spesso:

  • inventando servizi, attività culturali e del tempo libero
  • cercando risorse
  • intervenendo dove lo Stato è impotente o dove l'impresa non interviene perchè non vede profitto
  • condividendo la fatica di inserire nella scuola, nel lavoro e nel tessuto sociale persone diversamente abili.

Proporre o riproporre modalità educative, per formare nuove generazioni.
Facilitare la pratica sportiva di persone normodotate e diversamente abili.
Facilitare l'incontro con l'altro attraverso la danza, la musica, il teatro

Durante questi incontri ho indirizzato, facilitato, rendicontato, misurato quanto fatto, suggerito nuovi modelli.
Alcune volte con la dovuta autorevolezza di chi è guida ho dovuto correggere, reindirizzare la gestione amministrativa, spesso copiata da modelli "errati" spiegando la normativa.
Altre volte si è dovuto far rispettare ed accettare novità fiscali, prassi legate alla privacy, etc…

In questi vent'anni ho costituito circa 150 associazioni, per lo più operanti nella Provincia di Brescia, in Lombardia, in Toscana.

Ho rendicontato un finanziamento europeo per il Comune di Brescia.

L'esperienza nel mondo cooperativo, avvenuta per caso, ha portato ad avviare e gestire alcune cooperative, tra le quali:

  • Cauto Cantiere Autolimitazione
  • Tornasole
  • Viaggi e Miraggi
  • Zanzebia
  • Curiosarte
  • Centrale Arte Visiva

Ho anche fatto consulenze, ad esempio, alla Cooperativa Exodus, quando ne era presidente Felice Scalvini, alla Cooperativa Hygea di Montichiari, alla Cooperativa Rhua di Bergamo, in Piemonte alla Mongiardino Srl.
Ho seguito la costituzione di due imprese sociali:

  • a Brescia
  • in Piemonte

In Italia, ad oggi, operano circa 80 imprese sociali.


PROGETTI

Ho ideato con la Parrocchia di S. Alessandro a Brescia, due corsi formativi annuali rivolti agli immigrati da inserire nel mondo del lavoro come baby sitter e badanti.

Aiutato l'Associazione Amaltea di Bergamo a reperire i fondi per la costruzione di un ambulatorio in Mali.

Supportato la Cooperativa Ruha di Bergamo nell'avvio di una fattoria sociale, andando a visionare il loco in Marocco ed in Francia gli orti ideati da Pierre Rabbhi, studiando il movimento Les Colibris.

Supportato l'Associazione Le Maree a reperire fondi per il progetto teatrale "La memoria dell'Acqua".